La Naturopatia dell'Essere

Tre anni di Formazione

È il tempo necessario per acquisire conoscenze, competenze ed esperienze pratiche di naturopatia, nel rispetto del monte ore indicato dalle direttive europee

In Aula o su Zoom

Hai la possibilità di seguire la maggior parte delle lezioni su Zoom, in diretta o con video registrati

Alta Percentuale Di Pratica

Nella professione del naturopata è necessario integrare una serie di esperienze pratiche da sperimentare prima di tutto su se stessi per poterle poi trasmettere agli altri

Che cos’è la Naturopatia dell’Essere

La Naturopatia dell’Essere è un percorso di conoscenza che conduce all’acquisizione di competenze, tecniche e metodologie utili al riequilibrio psicofisico dell’essere umano, ma è anche viaggio all’interno di sé, per poter sperimentare tale conoscenza e trasmetterla poi agli altri.  

◉ L’approccio della Naturopatia dell’Essere è fondato sulla visione olistica dell’Essere Umano, ossia sulla concezione della duplice natura umana: tutti noi siamo sia spirito che materia, e per vivere in modo armonico ed equilibrato, è necessario lavorare su tutti i nostri corpi, sia terreni che sottili.  

◉ La filosofia che sottende il percorso è quella legata al potere della trasmissione: il vero aiuto nei confronti degli altri avviene solo nel momento in cui noi possiamo trasmettere qualcosa che fa già parte della nostra esperienza interiore. 

Si tratta di un cammino di conoscenza e consapevolezza molto profondo, che tocca tutti gli ambiti della vita e che permette di acquisire le competenze necessarie e gli strumenti indispensabili per poter lavorare nell’ambito della naturopatia olistica.

Non possiamo aiutare gli altri avendo collezionato solo una serie di nozioni e di teorie, ma è fondamentale fare esperienza diretta di cosa significa riequilibrare i nostri tre corpi terreni (fisico, mentale ed emotivo), nonché risvegliare la nostra Anima come essenza profonda, autentica, immortale, attraverso metodi e tecniche trasversali che permettono di scendere sempre più in profondità nella nostra psiche e nell’intelligenza delle nostre cellule. 

© La Naturopatia dell’Essere è un percorso professionale della durata di tre anni che permette di acquisire la qualifica di Naturopata e poter operare mediante l’iscrizione ai registri professionali ai sensi della legge n. 4/2013.

scuola-naturopatia-mindfulness-sentiero-dell-essere-corso-online-legno
scuola-naturopatia-mindfulness-sentiero-dell-essere-corso-online-legno

La funzione della Naturopata dell’Essere

Il Naturopata dell’Essere è un terapeuta che aiuta le persone a riacquisire un equilibrio armonico in grado di migliorare la qualità della vita e innescare processi di auto-guarigione; pertanto le sue funzioni sono:

  • Trasmettere alle persone tecniche di presenza consapevole e di auto-osservazione, provenienti dalla disciplina della Mindfulness, al fine di renderle autonome e indipendenti nel processo di auto-guarigione di trasformazione interiore;
  • Aiutare le persone attraverso metodi corporei come la riflessologia plantare e il massaggio svedese, attraverso discipline integrate come l’aromaterapia, la cromoterapia, l’iridologia e la biorisonanza, attraverso la comprensione della natura spirituale che scorre nelle cellule con conoscenze e strumenti di alchimia e spagiria, nonché promuovere degli stili di vita più sani tramite i principi della corretta alimentazione, l’assunzione di fitoterapici, il riequilibrio energetico;
  • Condurre le persone a sentire, anziché pensare: sentire il corpo, le sensazioni fisiche, le emozioni, le percezioni sensoriali, le intuizioni profonde e le connessioni creative in un campo energetico di totale accoglienza e non-giudizio, affinché le persone si sentano libere di esprimersi e promuovano una buona alleanza terapeutica;
  • Sostenere le persone nel processo di riconoscimento delle dinamiche psicosomatiche, ossia aiutarle ad essere consapevoli dei riflessi che la psiche conscia e inconscia produce sul corpo fisico, anche in relazione allo sviluppo di disequilibri, sintomi, patologie di vario genere e tipo.

Perché scegliere la Naturopatia dell’Essere

La Naturopatia dell’Essere porta un immenso valore aggiunto in quanto permette di integrare una serie di metodi e tecniche terapeutiche con i principi del funzionamento della psiche inconscia, che genera meccanismi di difesa e scarichi di ansia alla base dei principali sintomi che il corpo manifesta, sostenendo così la persona non solo con degli strumenti concreti ma anche con la trasmissione di elementi di consapevolezza di sé; in particolare il Naturopata dell’Essere è in grado di processare la relazione di aiuto attraverso le seguenti fasi:

  • Riconoscere nell’assistito i vari meccanismi di difesa e le resistenze al cambiamento, per aiutarlo a diventarne consapevole e a integrare a livello cosciente ciò che fino a quel momento ha agito dall’inconscio, togliendo potere e volontà;
  • Saper leggere nel corpo i segnali delle varie tipologie di ansia che danno origine a sintomatologie sulla muscolatura liscia, sulle parti viscerali, sui comparti senso-motori, cognitivi e neuronali;
  • Trasmettere differenti metodologie appartenenti al protocollo della Mindfulness, al fine di espandere nell’assistito la consapevolezza di sé, con l’attitudine alla presenza e l’auto-osservazione, in modo da poter disinnescare i copioni comportamentali disfunzionali come per esempio la dipendenza dai dolci, gli stili di vita disregolati, le abitudini malsane;
  • Sostenere l’assistito tramite varie applicazioni pratiche come l’iridologia, la riflessologia, l’aroma e la cromoterapia, la fitoterapia, l’alimentazione e la biorisonanza.

© Il grande vantaggio della Naturopatia dell’Essere consiste nella possibilità di partecipare o in presenza a Torino oppure su Zoom. Le lezioni vengono interamente registrate e sono tue per sempre!
Inoltre, la scelta di garantire la massima qualità formativa che persegue il Sentiero dell’Essere in tutti i percorsi erogati, comporta il fatto che il gruppo classe sarà composto al massimo da 12 allievi nelle annualità professionalizzanti, permettendoti di essere seguito in modo individuale, continuo e potenziante. Insieme ai formatori, ci saranno anche dei tutor dedicati a rispondere a eventuali dubbi, domande, necessità. 

Le ore totali di formazione, suddivise in tre annualità, ammontano a 1.500 e sono così suddivise:

  • Lezioni teorico-pratiche: 500
  • Studio individuale di testi e dispense: 720
  • Tirocinio pratico: 80
  • Supervisione e colloqui individuali: 200

La formazione viene poi completata attraverso una serie di strumenti aggiuntivi, che rendono ancora più prezioso questo percorso:

  • Studio di testi specifici e di dispense che verranno assegnati e consegnati all’inizio di ogni anno;
  • Sperimentazione degli strumenti e delle pratiche proposti nei tre anni attraverso dei lavori personali guidati;
  • Supervisione del lavoro individuale su di sé e sugli altri all’interno delle ore di tirocinio.

Le competenze del Naturopata dell’Essere

Nel percorso triennale, acquisisci gli strumenti e l’esperienza interiore che servono per aiutare le persone a risvegliare la loro essenza e a riequilibrare il corpo e la psiche:

La conduzione verso l’esperienza diretta: utilizzare il contenitore della seduta per far praticare esercizi di auto-osservazione e di connessione al sentire, come via esperienziale, immediata, potente, che possiede un immenso valore terapeutico.

La liberazione delle emozioni represse: condurre le persone verso il loro sentire profondo, andando al di là delle resistenze mentali inconsce e degli scarichi dell’ansia sul corpo, al fine di rendere cosciente ciò che fino a quel momento ha vissuto nell’inconscio e quindi ha prodotto condizionamenti invisibili e copioni comportamentali disfunzionali.

La costruzione personalizzata degli strumenti necessari: impostare consigli alimentari, consigliare terapie naturali a base di potenti fitoterapici, leggere in via analogica lo stato della forza vitale e intervenire attraverso i principi dell’alchimia cellulare, sostenere con l’aroma e la cromoterapia, utilizzare ulteriori strumenti come l’iridologia, la biorisonanza, la kinesiologia.

Il potenziamento psicosomatico: utilizzare tecniche corporee di riequilibrio come la riflessologia plantare e il massaggio svedese, al fine di promuovere maggiore armonia tra i corpi terreni (fisico, mentale, emotivo) e i corpi sottili come essenza profonda.

Chi può iscriversi alla Naturopatia dell’Essere

Il percorso di Naturopatia è utile per tutti coloro che lavorano o hanno intenzione di lavorare nell’ambito della relazione di aiuto con un approccio olistico e sistemico. Le competenze di accompagnamento alla scoperta della vera essenza delle persone, sono fondamentali in ogni disciplina terapeutica e formativa. Alcuni esempi possono essere:

  • Persone che già lavorano con gli altri in un’ottica terapeutica (psicologi, psicoterapeuti, medici, counselor, nutrizionisti, coach, operatori olistici, ecc.) e che desiderano integrare il proprio lavoro con strumenti, conoscenze e competenze psicosomatiche e legate alla visione sistemica dei tre corpi terreni (fisico, mentale, emotivo);
  • Persone che rappresentano una guida per gli altri (insegnanti, educatori, formatori, manager, allenatori, assistenti sociali ecc.): chi guida gli altri in varie forme, può essere un buon “consigliere” per promuovere uno stile di vita più sano ed equilibrato, in un’ottica di trasmissione dei semi di consapevolezza e di benessere psico-fisico;
  • Persone che desiderano migliorare il proprio stile di vita attraverso gli strumenti di auto-osservazione e di percezione psico-fisica di sé, in modo da essere autonomi nella scelta dei cibi, dei fitoterapici e degli altri metodi trasmessi nel percorso; in particolar modo è utile per chi, come genitore, si trova a educare i figli e desidera gettare le basi per la loro crescita sana ed equilibrata.
scuola-naturopatia-mindfulness-sentiero-dell-essere-corso-online-essenza
scuola-naturopatia-mindfulness-sentiero-dell-essere-corso-online-essenza

La struttura della Naturopatia dell’Essere

Il percorso inizia con un primo anno basato sul lavoro su di Sé, attraverso la conoscenza e l’esperienza pratica delle tecniche di presenza, auto-osservazione e di utilizzo dell’attenzione consapevole per aumentare la capacità del self sense, ossia di quella abilità a sentirsi nel corpo, a sentire di esserci pienamente, di essere vivi e di poter percepire le sensazioni e le emozioni come guida per la nostra direzione. 

Il primo anno prevede 8 moduli, che permettono di entrare in profondità nelle dinamiche della propria personalità, nella gestione delle emozioni, nelle credenze inconsce e nelle identificazioni con i corpi terreni; l’obiettivo è quello di sperimentare direttamente tutti gli strumenti che possono essere poi messi al servizio nella relazione di aiuto in ambito naturopatico.

Il primo anno è usufruibile a scelta o in presenza a Torino o in diretta su Zoom, per tutti i moduli.

Il primo anno si compone di:

1 MODULO INTRODUTTIVO
COMPOSTO DA 8 INCONTRI SETTIMANALI DI 2 ORE

Apprendimento del protocollo Mindfulness: in questo laboratorio acquisisci conoscenza ed esperienza di tutte le pratiche formali e informali della Mindfulness, e delle 7 attitudini del Cuore, che utilizzeremo lungo questo percorso.

7 MODULI DI UNA GIORNATA UNA VOLTA AL MESE (DOMENICA dalle 10.00 alle 18.30) + 7 APPROFONDIMENTI SERALI A CADENZA MENSILE (GIOVEDì dalle 20.30 alle 22.00)

Applicazione del protocollo Mindfulness nei differenti ambiti della vita: nei 7 laboratori tematici, ti appropri delle tecniche di presenza e di auto-osservazione provenienti dalla disciplina della Mindfulness grazie alla loro applicazione in tutti gli ambiti della vita. Ogni laboratorio è accompagnato da una serata di approfondimento, della durata di 2 ore, condotta da un professionista esterno che porterà un particolare punto di vista sulla tematica di riferimento.

  • L’Alimentazione consapevole: applicare la presenza all’azione del mangiare ti permette di nutrire più profondamente le tue cellule, di recuperare la sacralità del cibo, di entrare in uno spazio di gratitudine e connessione con gli elementi della natura, sentendoti parte di un tutto più grande. Far pace con il cibo ti aiuta a far pace anche con il tuo corpo e a guarire eventuali disturbi psico-fisici.
    Serata di approfondimento: “Le frequenze di riequilibrio dei corpi” – Dott.ssa Alessandra Orta – biologa nutrizionista e operatrice di biorisonanza.
  • L’Ego smascherato: imparare a riconoscere i meccanismi di auto-limitazione che nutri ogni giorno attraverso l’identificazione con la tua personalità (ego), e a osservare ciò che invece è realmente autentico, spontaneo e innato in te, comprendere la natura e i contenuti della personalità (ruoli, forme pensiero, caratteristiche, atteggiamenti ecc.), ti aiuta a liberarti dalla gabbia di una vita meccanica.
    Serata di approfondimento: “La funzione evolutiva della Personalità” – Dott.ssa Maria Erminia Mazza – psicologa e psicoterapeuta, counselor, operatrice olistica, insegnante di Mindfulness
  • La libertà Emotiva: acquisire una graduale capacità di restare totalmente presente alle tue emozioni, e imparare a lasciarti attraversare dalle emozioni, senza subirle o rifiutarle, sono processi essenziali per la liberazione interiore; la presenza applicata alle emozioni permette di fare esperienza di stati d’animo (sentimenti) di natura più profonda, cioè connessi al Cuore (gratitudine, fede, accettazione, compassione ecc.). 
    Serata di approfondimento: “Le emozioni nel mondo del lavoro e nella società” – Dott. Diego Ingrassia – coach professionista certificato dalla scuola internazionale di Paul Ekman, coordinatore e supervisore dei film della serie Inside Out
  • La Relazione perfetta: coltivare la consapevolezza e l’integrazione degli archetipi maschile e femminile che vivono dentro di te, acquisendo maggior equilibrio e quiete nella tua relazione, lasciando andare i conflitti grazie alla sinergia tra queste parti, e riparare le distorsioni con cui utilizzi in modo inconsapevole gli archetipi maschile e femminile, ti permette di sanare i conflitti nelle tue relazioni, imparando a prenderti la responsabilità dei tuoi bisogni profondi e delle tue ferite pregresse.
    Serata di approfondimento: “Le relazioni affettive in un’ottica sistemica e transgenerazionale” – Dott.ssa Marilisa Marianella – psicologa e psicoterapeuta, docente universitaria, ex dirigente ASL.
  • Il Lavoro ideale: rendere la tua mente più lucida ed efficiente, aumentando la tua capacità di risposta alle situazioni stressanti e migliorando di gran lunga la gestione del tempo, trasformare le modalità disfunzionali con cui entri in relazione con i capi, i collaboratori e i colleghi, migliorare la tua capacità di lavorare in team, comprendere meglio il tuo rapporto con l’autorità e la leadership, coltivare la fiducia nel promuovere te stess@ e il tuo lavoro, riconoscere i tuoi talenti e le tue risorse: ecco gli ingredienti fondamentali per mettersi al servizio. 
    Serata di approfondimento: “La creazione del Lavoro dell’Essere” – Danilo Maruca – mental coach esperto in riprogrammazione del subconscio 
  • La Natura terapeutica: coltivare la connessione con gli elementi della natura e integrare dentro di te l’energia stessa degli elementi, significa darti il permesso di ascoltare e onorare i tuoi bisogni profondi; riprendere contatto con gli elementi della natura, attraverso la presenza ai cinque sensi, ti aiuta a conoscere meglio il ritmo più funzionale per te e ti insegna a contemplare il bello per il puro gusto della bellezza (alchimia superior).
    Serata di approfondimento: “La duplice natura dell’Essere Umano” – Dott.ssa Erica Francesca Poli – psichiatra, psicoterapeuta, counselor, neuroscienziata.
  • Il contatto con l’Anima: lavorare sul ricordo di te, sul riconoscimento della tua parte più profonda e spirituale, in modo da risvegliare l’Essere, ti permette di accedere alla tua intelligenza intuitiva e allo spazio della tua Coscienza, nel qui e ora, e questa è la chiave per il risveglio: puoi accedere così alle qualità del Cuore e all’intelligenza universale che scorre nelle tue cellule.
    Serata di approfondimento: “Il cammino della Coscienza” – Fabio Iacontino – formatore e insegnante di corsi di risveglio della coscienza.

Nel secondo anno si acquisiscono le conoscenze e le competenze relative a diverse discipline sistemiche che promuovono il riequilibrio psicofisico e la stimolazione dei processi di auto-guarigione. 

Il secondo anno è usufruibile in presenza a Torino o in diretta Zoom, ad eccezione di 3 moduli che necessitano di essere in presenza per la tipologia di lavoro proposto, come specificato nella seguente descrizione, e ad eccezione del modulo intensivo residenziale, che è solo in presenza, all’interno di una struttura che ospiterà tutti gli allievi e i formatori.

Il secondo anno si compone di 

8 MODULI DI DUE GIORNATE CIASCUNO A CADENZA MENSILE 
(SABATO E DOMENICA dalle 10.00 alle 19.00) 

  • La nutrizione come metodo terapeutico: questo modulo è dedicato all’esplorazione dei principi alimentari, nutrizionali e metabolici alla base della salute psicofisica dell’essere umano, oltre all’integrazione di competenze inerenti l’anatomia del sistema digerente, composto da vari organi con funzioni interconnesse tra loro, e al microbiota, il ruolo del quale è stato oggetto di migliaia di studi negli ultimi vent’anni.
    Argomenti trattati:
    – I macronutrienti: descrizione e funzioni
    – I micronutrienti: descrizione e funzioni
    – La digestione: descrizione del processo e degli organi coinvolti
    – Il microbiota: caratteristiche, funzioni, squilibrio e protocolli di riequilibrio
    – L’organizzazione dei pasti per rispondere alle necessità fisiologiche dell’organismo
    – Scelte alimentari consapevoli
  • La riflessologia plantare (solo in presenza): questo modulo, di natura principalmente pratica e sperimentale, si addentra all’interno della riflessologia plantare, metodo terapeutico fondamentale per riconoscere e comprendere i disequilibri psicofisici e i relativi interventi di riequilibrio, e che permette allo studente di avere già da subito gli strumenti per poter effettuare un trattamento completo di riflessologia plantare.
    La tipologia di riflessologia plantare che viene proposta in questo corso affonda le basi nella Medicina Tradizionale Cinese e ne segue la filosofia, utilizzando però la mappatura data da Fizgerald che ne risulta il fondatore ed è colui che ha contribuito di più al rendere questa pratica un metodo ripetibile.
    Argomenti trattati:
    – Introduzione alla storia del metodo
    – Analisi fisiologica del riflesso e dello stimolo e parte anatomica del piede
    – Teorie naturopatiche di vitalismo, causalismo, umorale
    – Parti pratiche sulla metodologia di lavoro, tecniche manuali per trattare, indicazioni e controindicazioni del trattamento
    – Principi di medicina cinese: vuoto-pieno, logge, organi e apparati

  • L’erboristeria applicata: questo modulo esplora l’affascinante mondo delle piante, con particolare attenzione ai principi attivi delle piante utilizzati nelle principali medicine antiche della nostra cultura e del nostro ambiente, e al loro utilizzo in relazione alla terapia naturopatica.
    Rappresenta un importante approccio alla Fitoterapia tradizionale: tratteremo diversi argomenti, dai cenni storici della fitoterapia, alla conoscenza dei principi attivi odierni, dalle modalità di utilizzo alle caratteristiche costituzionali.
    Argomenti trattati:
    – Storia della Fitoterapia: Antica medicina mediterranea, Ippocrate, Dottrina umorale, Medicina dei monasteri, Ildegarda di Bigen, Paracelso e la Dottrina delle segnature, il Rinascimento, Cartesio e i suoi sviluppi
    – Coltivazione e Raccolta delle Piante Medicinali (raccolta, essiccazione, conservazione)
    – Le preparazioni fitoterapiche: Metodi estrattivi, Uso della pianta fresca spontanea o coltivata, Uso della pianta essiccata, Dosi, modalità e tempi di somministrazione
    – Principi attivi delle Piante Medicinali e loro azione farmacologica: Fenoli, Salicilati e Salicine, Stilbeni, Flavonoidi, Antocianine, Lignani, Cumarine, Tannini, Antrachinoni
    – Energetica e Costituzioni Ippocratiche: I quattro elementi, Formazioni degli umori, Classificazione delle piante secondo il modello ippocratico e le Costituzioni (Sanguigno-Bilioso-Flemmatico-Melanconico-Costituzioni Miste) – Le Diatesi (Allergica-Ipostenica-Anergica)
  • La spagiria alchemica: questo modulo tratta la conoscenza dell’universo cellulare attraverso l’Albero della Vita Alchemico per diventare consapevoli di ciò che siamo, imparando ad utilizzare noi stessi come strumento e compiere quella trasmutazione interiore, attraverso la riscoperta in chiave moderna di un’antica “Arte” che permette di risvegliare il collegamento tra Corpo/Anima/Spirito in questo piano esistenziale.
    Argomenti trattati:
    – Storia dell’Alchimia: l’Alchimia tra mito e scienza, origini e diffusione, la “Scienza” Alchemica o ” Ars Regia”.
    – L’Albero della Vita: i due principi maschile e femminile, la trinità alchemica “Sulphur, Sale, Mercurius” le tre sostanze nella rappresentazione dell’atomo, i “Quattro Elementi” le quattro “Forze” fisiche della natura che operano su tutto il vivente (minerale, vegetale, animale e umano). 
    – Le tre Sostanze Dell’Alchimia: 
  1. La Sostanza “Sulphur” o “Zolfo”, il sistema digerente e le quattro fasi della digestione, la natura degli alimenti, costipazione emuntoriale della sostanza zolfo, i “Miasmi”, concetto di asepsia, la febbre inizio di una nuova genesi. 
  2. La Sostanza “Sale”, il sistema cardiovascolare, l’apparato respiratorio, l’apparato escretore, la matrice extracellulare il “Sale” che connette, costipazione emuntoriale della Sostanza Sale e sua asepsia.
  3. La Sostanza “Mercurio”, il sistema linfatico e immunitario, costipazione emuntoriale della Sostanza Mercurio e sua asepsia.

    – La Genesi della vita e degli elementi: il ciclo dei quattro elementi e la loro natura, l’Albero della Vita e i bioritmi del corpo umano, la natura maschile (Sole) e la natura femminile (Luna).
    – Eccessi e carenze dei quattro elementi: i quattro elementi nella personalità umana e i due assi.
    – Primi interventi di riequilibrio dell’Albero della Vita.
  • Il massaggio svedese (solo in presenza): questo modulo, di natura principalmente pratica e sperimentale, trasmette le conoscenze e le competenze anatomiche e funzionali per poter effettuare un massaggio completo in grado di donare equilibrio da un punto di vista fisico, mentale ed emotivo.
    Il massaggio svedese è considerato il massaggio terapeutico base della nostra cultura, base non significa limitato, ma anzi è la pratica terapeutica più completa per approcciarsi ad un paziente, tanto da essere considerato “di base” per svolgere questa professione.
    In questo modulo prevalentemente pratico, affronteremo insieme gli argomenti introduttivi che consentiranno di poter svolgere un massaggio di un ora in completa autonomia.
    Argomenti trattati:
    – Terminologia anatomica – utilizzo di supporti visivi e modelli anatomici
    – Strumenti e gestione paziente: materiali, igiene, drappeggio, comunicazione iniziale
    – Indicazioni e controindicazioni al massaggio 
    – Effetti del massaggio 
    – Posizione ricevente
    – Posizione dell’operatore: centratura, radicamento, posture
    – Zone interdette e semi interdette 
    – Manovre di base del massaggio: sfioramento, frizione, impastamento, battiture
    – Sequenza di massaggio: posizione supina e posizione prona
  • Gemmoterapia e fitoterapia applicata: in questo modulo vengono affrontate le differenze tra Gemmoterapia e Fitoterapia con particolare approfondimento sulle modalità di intervento con i principali preparati erboristici a favore del riequilibrio dell’individuo, verso un ripristino dello stato di salute e di benessere generale.
    Argomenti trattati:
    – Approccio alla malattia e al malato: Disbiosi intestinale, Equilibrio Acido base, Drenaggio biologico. Criteri di scelta delle piante
    – Panoramica sulle principali erbe utilizzate nella tradizione erboristica: Accenni su utilizzi tradizionali e moderni. Consapevolezza su complementarietà e controindicazioni delle erbe in abbinamento ai farmaci di sintesi
    – Gemmoterapia: tessuti embrionali vegetali – sistema meristematico, gemme, amenti, corteccia di giovane ramo, i giovani getti, la linfa, le giovani radici. Principi attivi nei gemmoderivati, Meccanismo di azione del gemmoterapico, Preparazione Galenica, Somministrazione e posologia
    – Rimedi chiave e principali gemmoterapici conosciuti ed utilizzati in Naturopatia, su adulti e bambini come accompagnamento alla crescita e nella prevenzione
    – Associazioni bioterapiche con la Fitoterapia tradizionale

  • Principi di aromaterapia, cromoterapia, kinesiologia (solo in presenza): questo modulo esplora in maniera teorica ed esperienziale, cenni di aromaterapia scientifica e cromoterapia, in modo da dare agli studenti validi strumenti da poter usare nelle eventuali consulenze che affronteranno.
    Si darà inoltre un primo approccio alla tecnica del test kinesiologico per scegliere i colori e gli oli essenziali più adatti alla persona trattata in maniera puntuale e mirata.
    Aromaterapia, le essenze che curano:
    – Come si producono gli oli essenziali e qual’ è la loro biochimica, in breve, per focalizzare in base alle sostanze contenute l’uso corporeo ed emozionale.
    – Vie di utilizzo: cutanea, olfattiva e via interna.
    – Breve elenco degli oli più efficaci e utilizzati per il riequilibrio dei chakra (in abbinamento con il lavoro di cromoterapia)
    – Descrizione degli oli uno per uno precedentemente elencati, dando riferimenti specifici su come usarli in ambito fisico ed emozionale.
    – Esperienze e meditazioni olfattive per entrare in contatto con gli oli essenziali trattati.
    Cromoterapia, “Il Linguaggio del colore” la comunicazione colorata tra le cellule:
    – La natura della luce e come opera il colore
    – Il potere terapeutico dei colori
    – Le 7 forme di intelligenza 
    – La comunicazione sottile tra le cellule
    – I 7 chakra 
    – Colori e Aromi
    Kinesiologia applicata, un test semplice per trovare il rimedio giusto per ogni persona:
    – Breve introduzione sulla kinesiologia, cos’è e come funziona, spiegazione del test muscolare e la sua fisiologia corporea.
    – Spiegazione del ring test con le dita ed esercizi pratici
    – Esercitazioni pratiche per dare modo agli studenti di effettuare il test sul corpo dei compagni di corso per simulare ciò che dovrebbe avvenire in consulenza per la scelta degli oli e dei colori più adatti al disturbo o squilibrio della persona trattata.

  • Principi di Iridologia e tecniche di biorisonanza: una parte di questo modulo ci permetterà di conoscere l’iridologia nei suoi fondamenti, ma soprattutto di apprendere le informazioni che costituiscono l’“Iridologia Anulare”, parte pratica che consente immediatamente di acquisire informazioni sull’equilibrio psico-neuro-endocrino di una persona, sull’entità del sovraccarico tossinico e sulla capacità di eliminare i residui metabolici dell’organismo osservato. Parleremo di iridologia Costituzionale perché le valutazioni vengono fatte sulla Costituzione Genotipica del soggetto e impareremo concetti come “terreno”, cioè la predisposizione di ciascun soggetto ad alterazioni funzionali ed organiche, come “potenziale energetico” cioè l’energia vitale, e come “drenaggio”, cioè la capacità di eliminare i residui metabolici attraverso gli organi filtro.
    Argomenti trattati:
    – Definizione di Iridologia e inquadramento storico
    – Cenni di anatomia fisiologici
    – Modelli di codificazione
    – Lettura Anulare, Settoriale e diatesica
    – Le costituzioni: il biotipo irideo
    – Alterazioni lineari, circolari e concentriche della trama
    – Analisi della pupilla
    – Strumentazione
    – Prove pratiche 

    La seconda parte del modulo fornirà i concetti di base di fisica quantistica utili a comprendere il funzionamento degli strumenti di biorisonanza e biofeedback, che rappresentano la più avanzata espressione tecnologica oggi esistente nell’ambito della medicina quantistica.
    Nell’ambito della medicina bioenergetica, che studia gli equilibri e le dinamiche delle energie trasmesse o prodotte da cellule, tessuti e organi, la medicina quantistica esplora profondamente l’anatomia energetica del corpo umano: studia l’energia vitale, elemento essenziale di trasmissione e coesione dal quale dipende la vita.
    Oggi, con la tecnologia in grado di produrre e misurare variazioni “quantiche” di energia, integrata con l’esperienza della Medicina Tradizionale Cinese, si può interagire, attraverso micro radiofrequenze, con queste energie sottili modificando e correggendo i flussi energetici al fine di ripristinare l’equilibrio e la salute
    Argomenti trattati:
    – Principi base di fisica quantistica
    – Gli strumenti disponibili e il principio di funzionamento
    – Ambiti applicativi

1 MODULO SERALE COMPOSTO DA 8 INCONTRI A CADENZA MENSILE 
(MARTEDì dalle 20.30 alle 22.00)

Questo modulo è suddiviso in 8 incontri, in ciascuno dei quali affronteremo una funzionalità del corpo, un apparato, un insieme di aspetti fisiologici che portano anche riflessi psichici, e faremo una serie di esplorazioni sui principali rimedi fitoterapici da poter prescrivere, con la particolare selezione di tre aziende italiane d’eccellenza:

  • Labor Villa Stoddard
  • Alkadae
  • Aurum

La formazione relativa alle aziende che producono fitoterapici di eccellenza è un fiore all’occhiello della Naturopatia dell’Essere, perché permette di acquisire fin da subito un orientamento nel mondo concreto dei rimedi naturali, per evitare che i futuri naturopati, dopo il diploma, si ritrovino confusi e smarriti nella ricerca e nella selezione delle migliori offerte del mercato fitoterapico italiano.

1 GIORNATA DI ESAME FINALE (DOMENICA dalle 10.00 alle 19.00)

1 MODULO INTENSIVO DI 4 GIORNI (residenziale) – solo in presenza

Per fare esperienza delle tecniche naturopatiche acquisite nell’anno, all’interno di sedute condotte dai partecipanti e di lavori in gruppo.

Il lavoro principale sarà quello dell’esercitare una costante presenza e del partecipare a diversi role play, in modo da consolidare conoscenze e competenze apprese, e sperimentare modalità cooperative e collettive di terapia integrata.

Nel terzo anno si affronta tutta la parte della psicosomatica, tramite lo studio teorico ed esperienziale del funzionamento della mente inconscia. In particolare vengono trasmesse le competenze per imparare a riconoscere i valori che guidano le persone nelle scelte e nelle motivazioni, le modalità con cui scaricano l’ansia nel corpo producendo sintomi fisici, i principali modelli di resistenza al cambiamento che nella maggior parte dei casi, se non vengono gestiti adeguatamente, impediscono la buona riuscita di un percorso terapeutico e naturopatico.

Inoltre vengono proposti degli approfondimenti relativi alle discipline studiate nel secondo anno, in modo da consolidare e sviluppare la parte pratica e applicativa tramite l’esperienza diretta sul campo.

Il terzo anno è usufruibile o in presenza a Torino o in diretta su Zoom, ad eccezione del modulo intensivo residenziale, che è solo in presenza, all’interno di una struttura che ospiterà tutti gli allievi e i formatori.

Il terzo anno si compone di:

16 MODULI DI UNA GIORNATA SUDDIVISI IN 8 WEEK END A CADENZA MENSILE 
(SABATO E DOMENICA dalle 10.00 alle 19.00 UNA VOLTA AL MESE)

  • La Naturopatia come via del Servizio: principi introduttivi degli scopi e delle funzioni della relazione di aiuto naturopatica, intesa come Servizio al prossimo, da incarnare sia nella quotidianità con chiunque entri in relazione con noi sia nell’ambito lavorativo; deontologia professionale – modulo 1;
  • La relazione disfunzionale con il cibo e i disturbi del corpo: come intervenire e sostenere un processo di consapevolezza nell’assistito; tecniche e pratiche di mindful eating applicate, presenza nell’atto del mangiare, il dialogo con i sintomi fisici, lo sviluppo della volontà e della disciplina – modulo 2;
  • La tipologia di difese e resistenze messe in atto dall’assistito: saper leggere i tratti di personalità, saper riconoscere l’intervento del giudice interiore nel boicottaggio degli obiettivi di cambiamento, disinnescare le difese e riconoscere le ferite sottostanti – modulo 3;
  • Il lavoro sull’ansia come copertura delle emozioni represse: saper riconoscere le varie tipologie di ansia conscia e inconscia e le principali vie di scarico sul corpo fisico, competenze di regolazione dell’ansia, riconoscimento del legame tra ansia e sintomi fisici – modulo 4;
  • L’influenza delle memorie cellulari sul benessere psicofisico: saper leggere e riconoscere le impronte provenienti dagli stili di attaccamento vissuti nell’infanzia, per integrarli nella coscienza e rendere le persone più libere dai condizionamenti inconsci – modulo 5;
  • I copioni comportamentali: saper riconoscere i principali copioni o stili di sopravvivenza che le persone mettono in atto nella vita, senza nessuna consapevolezza, ritrovandosi poi prigionieri di alcune parti che sentono disfunzionali e non autentiche – modulo 6;
  • I valori come leve motivazionali: conoscere e saper individuare nell’assistito le sue leve motivazionali, per aiutarlo a procedere nei cambiamenti del suo stile di vita in modo più fluido e meno faticoso – modulo 7;
  • Il potere delle domande: saper condurre l’assistito tramite domande mirate verso la consapevolezza di sé, nell’ottica di stimolare la ricerca interiore e non di direzionare in modo impositivo con affermazioni dirette – modulo 8;
  • Le categorie morfologiche di Ippocrate: saper riconoscere, attraverso l’osservazione della fisionomia e della costituzione dell’assistito, la sua categoria morfologica, per aiutarlo a riequilibrare le parti psico-fisiche specifiche – modulo 9;
  • Il massaggio svedese: approfondimento e pratica – modulo 10;
  • La riflessologia plantare: approfondimento e pratica – modulo 11;
  • L’iridologia: approfondimento e pratica – modulo 12;
  • La fitoterapia applicata: approfondimento e pratica – moduli 13, 14, 15, 16.

1 GIORNATA DI ESAME FINALE (DOMENICA dalle 10.00 alle 19.00)

1 MODULO INTENSIVO DI 4 GIORNI (residenziale) – solo in presenza

Per fare esperienza delle tecniche naturopatiche e psicosomatiche acquisite nell’anno, all’interno di sedute condotte dai partecipanti e di lavori in gruppo.

Il lavoro principale sarà quello dell’esercitare una costante presenza e del partecipare a diversi role play, in modo da consolidare conoscenze e competenze apprese, e sperimentare modalità cooperative e collettive di terapia integrata.

Le testimonianze dei nostri allievi

Giovanni F.
Quante volte mi sono trovato in difficoltà nel far riconoscere la mia leadership, tempo fa completamente invalidata da quel mio senso profondo di insicurezza. Già dopo il primo anno di scuola dell’Essere la risposta da parte del mio team è cambiata notevolmente. Oggi, dopo il termine della formazione professionale, non solo gestisco al meglio il mio team ma sono anche riuscito a delegare molti compiti che hanno raddoppiato l’efficienza della squadra di lavoro. Insomma, non ho alcuna intenzione di lasciare questo percorso di formazione, dunque attendo i moduli di approfondimento professionale, visto che Luca e Annalisa sono sempre pieni di risorse!
aprile 2022
Marilisa S.
Nulla accade per caso. L’universo si muove con consapevole moto. Siamo noi a non rendercene conto fino a quando non arrivano giornate come questa in cui ti viene dato il dono di comprendere questioni in sospeso per poterle mettere a posto. Grazie Annalisa e Luca per il lavoro interiore che oggi mi si è dischiuso davanti agli occhi.
Avvocato
Sonia N.
Il percorso con il Sentiero dell’Essere è stato per me un viaggio sorprendente e stimolante, una profonda e progressiva scoperta dello spazio di amore che tutto avvolge e tutto permea. Presi per mano e accompagnati da Luca e Annalisa, ci siamo sentiti arricchiti dal loro sentire e dalla loro esperienza, con competenza, leggerezza e umiltà. Grazie di cuore per questa splendida opportunità!
Impiegata
Luca o Annalisa ti contatteranno entro 48h per fissare il colloquio gratuito!

il sentiero dell'essere

MINDFULNESS & MOVIMENTO